SCUOLA TIANDIHE

Arti Marziali, Musica e Meditazione

Site logo

Unione di cielo e terra

UOMO DI LEGNO





Per questo video ho avuto, naturalmente, diverse critiche dai praticanti europei e da qualcuno di HK, ma ho avuto anche i complimenti, graditissimi, e qualche consiglio, dalle scuole di Fo Shan, la cittadina dove gli uomini di legno sono anche nei parcheggi... un onore.
Ho insegnato direttamente L'uomo di legno anche a non praticanti di Wing Chun estrapolandolo dal programma didattico tradizionale: può dare molto anche a chi viene da arti marziali completamente diverse ed in molte scuole il fatto di insegnarlo solo dopo anni e farlo cadere dall'alto è solo una questione di businnes o di purismo stilistico. Anche io continuo a praticarlo per i sui benefici non solo marziali (un Qi Gong "isometrico") pur non essendo più, oramai da decenni, un "esclusivo" cultore di WC.
Oggi come oggi il vero "segreto" non è tener nascoste le cose, ma insegnarle subito tanto la vera differenza, ora come un tempo, è nel Gonfu che si mette nella pratica. Attualmente "tenere nascosti" i segreti significa semplicemente non praticarli più, rischiando di perderli.
Quanto è cambiato il mondo delle arti marziali cinesi! Solo negli anni 60 Wong Shun Leung non poté insegnare a Bruce Lee l'uomo di legno perchè il M°Yip Man era indignato che l'attore avesse fatto vedere il gongfu tradizionale agli occidentali (perchè questo nei film non lo dicono?) e Bruce morì senza aver studiato la terza dao di WC e le ultime quatto sezioni dell'uomo di legno... Personalmente facendo anche il paragone con i normali "pali" che si usano nello Shao Lin, nel Bagua e nel Xin Yi, darei il premio Nobel delle arti marziali all'inventore dell'uomo di legno del WC... un prodotto tipico (come la sofisticatezza della fitoterapia) della genialità del Sud della Cina :)

Dante Basili